I cambiamenti in ogni settore industriale sono sempre più veloci. Manager e collaboratori devono comprendere che il cambiamento è un’opportunità e non una perdita delle posizioni acquisite. In questo frangente, la formazione personalizzata multimodale è l’unica via per supportare le risorse umane a fare bene, in modo diverso.

 

Le strategie guidano il posizionamento di un’azienda: da questo fondamentale di mercato scaturisce il business model e quindi l’organizzazione a supporto. Questo ciclo, in situazione di margini consistenti, è stato talvolta trascurato.

Oggi è mandatorio applicarlo, visto che i margini si sono ridotti e, soprattutto, il cambiamento ha raggiunto una dinamica molto veloce per cui le organizzazioni debbano cambiare in maniera sincrona.

Il cambiamento non ha un impatto solo sulla struttura organizzativa ma anche sul livello di efficacia ed efficienza dell’intero sistema azienda che deve tendere ad operare come un Ambiente Collaborativo Integrato.

In questo ambito, la Formazione Personalizzata Multimodale (FPM) gioca un ruolo fondamentale. Il cambiamento riguarda le persone. Queste, al contrario delle tecnologie, hanno una capacità implementativa che richiede del tempo.

L’abilità sta nel ridurre i tempi di messa a regime del cambiamento, operando in contemporanea sia in modalità TOP DOWN, sia BOTTOM UP. Questa è la modalità operativa messa in atto da Formandoplus, che ha sviluppato una serie di best practice per facilitare il cambiamento facendo leva – in contemporanea- sul management e loro collaboratori, affinché il cambiamento della cultura aziendale avvenga più rapidamente e consapevolmente.

Corsi e Percorsi di Formazione sono al centro dell’attenzione del progetto di Formandoplus, che si prefigge l’obiettivo di raggiungere risultati tangibili e misurabili nel tempo attraverso lo sviluppo delle competenze professionali, il potenziamento in efficacia e in efficienza dell’organizzazione e il valore percepito dal mercato.

Agevolare la crescita personale e professionale significa poter fare affidamento su persone motivate e competenti alle quali assegnare responsabilità e sfide, e ciò rappresenta la strada maestra che porta le organizzazioni al successo.

Questo risultato si ottiene da un lato attraverso percorsi strutturati che concretizzano la formazione per sviluppare l’operatività in team e favorire il cambiamento organizzativo. Nel percorso formativo si agevola la crescita personale e professionale, si potenzia la capacità di Management, si consolidano le competenze, si migliorano le capacità relazionali e comunicative per aumentare il benessere organizzativo.

L’elemento conduttore del processo formativo è legato ad un coinvolgimento e ad una responsabilizzazione di tutto il gruppo sul proprio sviluppo ed apprendimento. L’apprendimento collettivo, invece che solo individuale, comporta la produzione di risultati concreti per tutta l’organizzazione.

La metodologia prevede una parte di Formazione sul Campo (FSC) che vede i partecipanti protagonisti nel definire e strutturare in pratica i progetti che potranno diventare operativi nella realtà organizzativa.

Dall’altro, la condivisione di obiettivi è facilitata dall’utilizzo della metodologia proprietaria Mind up, basata sull’utilizzo smart delle Mappe Mentali, con la quale non solo definisce la struttura dei Corsi e dei Percorsi di Formazione ma si introducono metodi – come ad esempio GOAL (Gestione ottimizzata delle attività lavorative) – che ben si adattano alle specifiche esigenze delle diverse aziende durante la fase di cambiamento.

Ogni progetto Formandoplus vede la presenza di tre componenti fondamentali: Consulenza organizzativa, formazione e Coaching diretto. E’ quindi necessaria una fase di assesment che vede coinvolto il management apicale, durante la quale è possibile misurare e posizionare processi e competenze, strutturare l’intervento e definire i risultati attesi.

Il cambiamento deve essere affrontato – vista il comune senso di ritrosia a cambiare – con un percorso di crescita personale per la conquista della consapevolezza di sé e del proprio valore attraverso coaching individuale, team coaching e counseling.

Particolare importanza viene data al tempo; le persone si relazionano in maniera diversa con il tempo: come lo usiamo, quali i nemici? La pianificazione è fondamentale, impariamo dove e come agire prima, durante e dopo affinché la funzione direzionale sia esercitata in modo efficace. Un’attività che consente di rendere l’organizzazione e le sue attività misurabili.

In sintesi, la gestione efficace deI tempo, le regole, i modelli operativi ed i documenti standard (standard = personalizzati e condivisi per ogni singola azienda) rappresentano l’architrave per la messa a regime di ambienti collaborativi.

Questi ultimi rappresentano la chiave di volta per imparare a vivere del cambiamento, riallineando e rendendo congruo, in tempi brevi, il percorso: nuovo modello di business, nuove modalità operative. Ecco la sfida.

Per aspera ad astra!

 

 

 

 

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento, segui la nostra Redazione anche su Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn