Dinamica tendenziale positiva dell’attività manifatturiera che nel suo complesso cresce del 7,4%. Nel comparto si evidenziano le ottime performance del tessile/abbigliamento e della metallurgia che esprimono entrambe una crescita a doppia cifra rispettivamente dell’11,1% e del 14,1%

Inizio dell’anno positivo per l’industria italiana. Secondo dati Istat, a gennaio l’indice tendenziale di produzione è aumentato del 4% rispetto al gennaio del 2017. Dinamica che però non riflette un’altrettanta positività in termini congiunturali: rispetto a dicembre dell’anno scorso si rileva infatti un calo dell’1,9%.

Le migliori variazioni tendenziali si registrano nell’ambito dei beni di consumo (+8,6%), dei beni strumentali (+7,6%) e dei beni intermedi (+6,2%) mentre una diminuzione marcata si riscontra nel comparto dell’energia (-15,1%).

Dinamica tendenziale positiva dell’attività manifatturiera che nel suo complesso  cresce del 7,4%. Nel comparto si evidenziano le ottime performance del tessile/abbigliamento e della metallurgia che esprimono entrambe una crescita a doppia cifra rispettivamente dell’11,1% e del 14,1%. Questi ultimi sono peraltro i settori che crescono anche su base congiunturale.

Nella tabella la dinamica delle variazioni, comparto per comparto.