SICK apre la collaudata interfaccia HIPERFACE DSL a tutti gli utenti. La tecnologia HIPERFACE DSL combina tecnologia a cavo singolo, condition monitoring su base continua e, di conseguenza, enormi potenziali di efficienza in termini economici. Diventa accessibile a tutti, per mettere a disposizione del mercato soluzioni ancora più complete.

SICK potenzia l’interfaccia e offre soluzioni Industry 4.0 oriented ottimali per i produttori di motori e drive. Con questa novità, le interfacce che un servo drive deve supportare, vengono ridotte al minimo e, con la condivisione dell’interfaccia finora proprietaria, SICK crea uno standard aperto sul mercato.

HIPERFACE DSL offre una marcia in più sia a livello tecnico sia a livello economico ai produttori di motori e drive, ai costruttori di macchine e ai clienti finali. L’interfaccia digitale soddisfa tutti i requisiti per la manutenzione orientata allo stato delle macchine nell’ambito di Industry 4.0.

In questo modo, i produttori di tecnologia servo drive beneficiano di un portfolio prodotti più ampio e hanno la certezza di impiegare un protocollo aperto di consolidata efficacia.

Questa tecnologia è conforme allo standard RS485, supporta la funzionalità di targhetta elettronica per la parametrizzazione automatica del drive e consente un robusto e sicuro trasferimento dati tra drive e motore mediante due fili integrati direttamente nel cavo motore con lunghezza fino a 100 metri.

Gli azionamenti elettrici con sistemi motor feedback e interfaccia HIPERFACE DSL integrata, sono dotati di un unico connettore, motore mentre per il cablaggio, è sempre più in uso il ricorso a linee ibride che combinano i cavi di encoder e servo drive in una sola unità.

La comunicazione digitale ottimizza l’isolamento del segnale encoder dai disturbi presenti sul cavo di potenza del motore.

 

 

 

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento, segui la nostra Redazione anche su Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn