Schneider Electric ha annunciato l’espansione della propria piattaforma online, Wonderware Online Insight con il nuovo modulo Insight Performance. Il modulo permette di monitorare l’OEE (Overal Equipment Effectiveness), di analizzare l’utilizzo degli asset e tracciare i downtime nel cloud. Un’opportunità per migliorare l’efficienza operativa e ridurre il total cost of ownership.

Insight Performance consente agli operatori di lavorare sulla base di KPI data-driven e di avere una visibilità in tempo reale sul rendimento delle apparecchiature, tramite un’interfaccia intuitiva e user-friendly.

Le funzionalità di analisi integrate permettono di fare confronti fra impianti e rilevazioni di benchmarking sui macchinari, fornendo informazioni utili per aumentare performance ed efficienza operativa.

Grazie alla possibilità di accedere alle misure di prestazione da qualsiasi luogo, in qualsiasi momento e su qualsiasi dispositivo, gli utenti possono identificare velocemente e condividere le best practice per guidare miglioramenti di processo e di produzione.

Questa offerta Software as a Service (SaaS) accelera il time to value perché rende più rapide le operazioni di provisioning e la configurazione delle applicazioni, riducendo allo stesso tempo il peso delle infrastrutture on-premise e il TCO.

I vantaggi sono notevoli: applicazioni leggere, più facili da installare, configurare e da tenere in manutenzione. Inoltre non richiede nessun server on premise o hardware, riducendo in modo significativo costi e complessità.

I modelli di implementazione ibrida utilizzano dispositivi IoT per raccogliere i dati operativi e trasmettere le informazioni direttamente a un ambiente online; si evitano così i normali layer di gestione delle informazioni, pur rimanendo sicuri.

Seguendo questo modello, Insight Performance offre nuove opportunità per le strutture che hanno operatività semi-automatizzata o manuale: possono ampliare il loro raggio di azione e ottenere risultati che prima non si riteneva fosse possibile raggiungere.

 

 

 

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento, segui la nostra Redazione anche su Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn