Oggi più che mai è di fondamentale importanza adottare un approccio di ampio respiro che non si focalizzi su singole competenze e soluzioni, ma che tenga conto di meccanica, elettronica ed informatica: la rivoluzione parte da qui. In questo senso, gli encoder insieme alla tecnologia One-Cable di SICK, sono uno dei punti di riferimento nella digitalizzazione 4.0 dell’industria.

L’Ing. Mirko Dibenedetto, Product Manager Motion Control Sensors di SICK S.p.A., presenterà le potenzialità della tecnologia One-Cable nell’intervento “La tecnologia One-Cable al servizio della progettazione” nel corso della sessione di progettazione prevista in occasione della prossima edizione del Forum Meccatronica.

Introdotta da SICK quasi sei anni fa, la One-Cable Technology associata alla comunicazione Hiperface DSL ha rivoluzionato il mercato. L’integrazione del doppino encoder all’interno del cavo di potenza motore, infatti, semplifica il cablaggio e consente la costruzione di sistemi più leggeri.

In più, l’interfaccia completamente digitale registra, analizza e trasmette dati di posizione e informazioni ausiliarie, come ad esempio temperatura, velocità e stato di funzionamento per un condition monitoring in tempo reale che permette di intervenire in qualsiasi momento sul motor feedback e di attuare degli interventi di manutenzione solo quando è realmente necessario.

Adottando un unico cavo per la comunicazione tra motore e drive, la tecnologia DSL (Digital Servo Link) semplifica il cablaggio e consente la costruzione di motori più leggeri.

L’interfaccia completamente digitale, inoltre, è in grado di registrare ed analizzare importanti informazioni utili per una maggiore efficienza produttiva e una migliore capacità diagnostica.

HIPERFACE DSL, infatti, può essere utilizzato ora anche su dispositivi a marchio non SICK. Disponibile in versione mono o multigiro, con una risoluzione di 15 o 17 bit, ha un diametro di 37 mm e sfrutta tutti i benefici del collegamento one-cable per una comunicazione diretta col drive. La tecnologia capacitiva non necessita di alcun cuscinetto, andando così ad aumentare ulteriormente la longevità del dispositivo.

 

 

 

 

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento, segui la nostra Redazione anche su Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn