Il modello devops messo a punto da CA Technologies garantisce la sostenibilità dello sviluppo software nel nuovo mondo digital first.

di Piero Macrì

 

Nel corso dell’inaugurazione della nuova sede milanese di CA Technologies il Ceo Mike Gregoire rinnova l’attenzione sul new deal della software company basato  sul principio della Modern Software Factory, che sottende modalità di sviluppo Devops, ovvero agilità e rapidità di sviluppo in un’ottica di convergenza IT/OT tra Information Technology e Operational Technology.

Modern Software Factory, rapidità ed efficienza per il business digitaleL’approccio Devops di Ca Technologies è coerente con i cambiamenti radicali che stanno avvenendo all’interno delle organizzazioni IT.

Le esigenze di sviluppo applicative innescate dalla trasformazione digitale – i cui elementi fondanti sono i nuovi riferimenti archietetturali che derivano dall’affermazione del mondo mobile e cloud – obbligano le organizzazioni a creare delle vere e proprie discontinuità con lo sviluppo software tradizionale.

Con l’interpretazione Devops di Ca Technologies, declinata secondo il principio della Modern Software Factory, lo sviluppo applicativo viene traslato da un modello lineare a uno circolare, in grado di assicurare un flusso di interazioni e aggiornamenti continui con una frequenza di gran lunga superiore a quella sperimentata in passato.

Una modalità di sviluppo che permette alle organizzazioni IT di impostare un go to market allineato alle esigenze di business digitali.

La logica che persegue la Modern Software Factory è altresì fondata su una nuova intelligenza che integra tecnologia analytics in grado di assicurare monitoraggio e analisi delle fasi di processo di sviluppo ottimizzandone i processi. Il tutto associato a una sicurezza by design, elemento che rappresenta una costante in tutti i diversi contesti di sviluppo applicativo.

Viene spontaneo chiedersi se la nuova prospettiva di sviluppo software o agile management introdurrà in prospettiva una riduzione delle persone attualmente coinvolte nelle organizzazioni IT.

Secondo Gregoire, il principio della Modern Software Factory ottimizza l’intero processo di sviluppo software, il che vuol dire che, a parità di linee di codice sviluppate, o volumi applicativi, serviranno meno persone dedicate.

Tuttavia, aggiunge il Ceo, in termini di valore assoluti il numero delle persone coinvolte nelllo sviluppo software all’interno delle organizzazioni IT, interne ed esterne al perimetro aziendale, tenderà ad aumentare poiché la trasformazione digitale moltiplicherà le opportunità di sviluppo, basti pensare a quello che può sifgnificare la crezione di ecosistemi smart di  city,  building o industry.

Un modello,  quello della Modern Software Factory sviluppato da CA TEchnologies, che pur avendo come target di riferimento primario quello delle grandi e grandissime organizzazioni del mondo finanziario e dei servizi – core business tradizionale della software company – tenderà quindi progressivamente a coinvolgere un numero sempre più diversificato di mercati.

 

 

 

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento, segui la nostra Redazione anche su Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn