Leica Geosystems ha annunciato il nuovo sensore di dragaggio Leica MSS420 per applicazioni marine offshore, che garantisce velocità, prestazioni, precisione e produttività (SP).

VG Entreprenør, un’impresa di costruzioni con esperienza in tutti gli ambiti d’intervento costieri, ha iniziato a lavorare su un progetto per integrare il porto Esbjerg, in Danimarca, con una nuova area urbana e marina utilizzando il nuovo sensore.

Resilienza e flessibilità per incrementare la produttività dei dragaggi

Il sensore MSS420 è utilizzabile fino a 40 metri di profondità, quindi a una pressione di 4 bar, grazie a componenti rinforzati come connettori speciali a tenuta stagna, cablaggi e alloggiamenti sensori robusti e rinforzi in acciaio inox.

L’MSS240 può essere programmato in modalità “boom 1”, “boom 2”, “stick”, “bucket” e “tilt”, consentendone l’utilizzo anche agli operatori meno esperti.

La tecnologia di misurazione inerziale incorporata nei sensori combinata con giroscopi e accelerometri, garantisce la sensibilità necessaria a consentire di migliorare la precisione di scavo e aumentare la velocità complessiva di avanzamento lavori.

Il sensore MSS420 permette di mantenere un’elevata precisione a qualsiasi velocità migliorando notevolmente le prestazioni, riducendo costose rilavorazioni e aumentando l’operatività anche in caso di scarsa copertura GNSS (Global Navigation Satellite System).

 

 

 

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento, segui la nostra Redazione anche su Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn