L’integrazione fra tecnologie IT e OT è nel DNA di Schneider Electric. Una sinergia che genera efficienze operative e di processo industriale che creano nuovi servizi e modelli di business. L’interconnessione tra Cloud e Cyber Security trasversale dal singolo componente alla rete, rappresenta una condizione di vantaggio per l’automazione in processi di Smart Manufacturing.

 

Nel mercato dell’automazione industriale, il portfolio d’offerta di Schneider Electric (www.schneider-electric.it) consente alle aziende manifatturiere di sfruttare pienamente le opportunità aperte dall’integrazione fra tecnologie IT e OT.

“La digitalizzazione è la più potente arma a nostra disposizione per competere e, allo stesso tempo, perseguire uno sviluppo sostenibile, basato sulla voglia di ottenere una sempre maggior efficienza energetica – spiega Massimo Merli, Vice Presidente della Business Unit Industry di Schneider Electric – L’evoluzione verso l’Industria 4.0 si realizza ancora più efficacemente se utilizziamo la connettività per mettere in relazione, in modo pervasivo, tutti i sistemi che intervengono negli ambienti industriali, al fine di ottenere efficienza, operativa, produttività, risparmio di costi, creazione di nuovi servizi e modelli di business”.

SPS 2017 di Schneider Electric è un “laboratorio di esperienze” in cui toccare con mano le potenzialità dello Smart Manufacturing, attraverso prodotti innovativi, servizi, piattaforme e la presentazione di casi d’uso reali.

“Lo Smart Manufacturing – spiega Merli – è un nuovo modo di concepire la produzione industriale: più flessibile efficiente e intelligente, abilitato nel nostro caso dalla scelta di integrare la connettività Ethernet, aperta e nativa, in tutta la nostra offerta. E’ il punto d’arrivo di un percorso strutturato che deve essere ritagliato sulle caratteristiche specifiche di ogni azienda. Per noi innovare l’automazione significa ottenere efficienze operative e di processo che abbiano impatti significativi sul business. Un risultato che vede l’integrazione dell’ambiente di produzione con piattaforme di Data Analytics, sistemi di monitoraggio, piattaforme per la creazione ed erogazione di applicazioni e servizi. Una serie di nuove opportunità che Schneider Electric mette a disposizione anche in modalità Cloud sicura, grazie all’implementazione di un concetto di Cybersecurity trasversale, che va dal singolo componente alla rete”.

BOX PRODOTTO

A SPS 2017 per l’ambito di controllo industriale, troviamo nello stand di Schneider Electric una serie di novità tra cui ePAC M580 High End “Hot Stand by”: è molto più semplice di un PLC e ricorre alla tecnologia Ethernet integrata, direttamente nel cuore delle soluzioni per il comando e controllo dei processi industriali.

C’è poi una gamma di soluzioni SCADA (Supervisory Control and Data Acquisition) come ClearSCADA, CitectSCADA, Telemetria ScadaPac 57xx. Inoltre è presente l’innovativo software HMI (Human Machine Interface) che utilizza la realtà aumentata Vijeo 360.

L’offerta “Tesensors”, con innovativi Safety Switch RFID contactless, lettori RFID con output digitale e badge management integrato (XGS), i primi sensori ultrasonici al mondo certificati E2, nuovi trasmettitori di pressione dedicati alle apparecchiature mobili (XMEP); per la connettività, il primo Switch Industrial Cloud Connected.

Non mancheranno, infine, le novità Harmony per una migliore interazione con il pannello di comando e l’ottimizzazione delle macchine con timer e potenziometri.

ATV 340 è un variatore di velocità Altivar Machine progettato specificamente per rispondere alle nuove esigenze poste dalla progettazione, garantendo un’installazione facilitata, un eccezionale livello di controllo applicazione, funzionalità di automazione evolute e di facile integrazione.

In questo modo gli OEM (Original Equipement Manufacturer) possono offrire ai loro clienti macchine di qualità ancora più alta, riducendo tempi di consegna e costi.

ATV 340 è adatto ad applicazioni che richiedono un rapido controllo dinamico, ha tempi di redazione più rapidi, un’ingegneria informatica semplificata con la connettività Ethernet multiprotocollo integrata, la certificazione di Cyber-Security Achilles Level 2 e la conformità alle normative EN ISO  1384901 e EN 62061, una produttività sostenibile.

Il variatore di velocità Altivar Machine ATV340 è adatto ad una grande varietà di settori industriali ed applicazioni quali packaging, movimentazione e lavorazione materiali, sollevamento.

 

 

 

 

 

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento, segui la nostra Redazione anche su Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn