MHI,  associazione storica americana nell’ambito della logistica, ha intervistato più di 1.000 responsabili d’azienda per capire il percorso dell’industria verso l’adozione della tecnologie. Ne sono emerse 11 tecnologie destinate a dare forma alla produzione intelligente

Cloud Computing & Storage

L’archiviazione e il calcolo sul cloud aiuteranno le aziende a esternalizzare i costi di gestione dei dati raccolti e della memoria necessaria per supportare le tecnologie emergenti. I vantaggi non sono limitati alle aziende manifatturiere. Tuttavia migrare i sistemi a una nuova procedura operativa e di costo, assicurando al tempo stesso la sicurezza informatica potrebbe non essere immediato.

Inventory & Network Optimization

Una piattaforma per connettere e ottimizzare il modo in cui le aziende utilizzano tutti i dati raccolti dalla tecnologia emergente, come ad esempio nel caso di utilizzo di droni di controllo dell’inventario per inviare e ricevere dati utilizzati dai responsabili per gestire i dati di prodotto in tempo reale. Un sistema efficace dovrà interagire strettamente con le tecnologie emergenti, ricevendo dati da sensori, conversando con veicoli autonomi e utilizzando algoritmi per organizzare le informazioni in tempo reale

Sensors & Automatic Identification

Sensori come i tag RFID possono rimuovere i passaggi manuali dal processo di controllo della qualità in ogni fase della catena di fornitura e aggiungere visibilità a livello di singolo componente, come nel caso di Macy’s che ha utilizzato tag RFID su tutti i suoi prodotti a inventario e ha ridotto del 30% le giacenze. Occorrerà approntare l’infrastruttura necessaria, come i sistemi con elevate velocità di elaborazione e capacità di memoria, per immagazzinare l’enorme quantità di dati provenienti dai nuovi sensori.

Predictive Analytics

Sfruttando le cospicue quantità di dati ottenuti dalla nuova tecnologia è possibile anticipare i problemi e migliorare le previsioni. L’analisi predittiva consentirà di predire quali carenze si verificheranno in una data futura e come i clienti potrebbero esserne interessati. L’analisi prescrittiva consente al software non solo di analizzare i problemi, ma di suggerire anche i passaggi successivi per il responsabile della supply chain.

Internet of Things

Una categoria più ampia di apparecchiature e sistemi abilitati da sensori che sono in costante comunicazione consentono di abilitare la smart factory, dove i sensori su linee di produzione, pallet e carrelli possono essere adattati per fornire dati a un sistema centrale. Il problema da risolvere è come interagire con tutte le attrezzature e i sistemi esistenti che utilizzano standard diversi.

Robotics & Automation

Trasformare le normali apparecchiature in macchine autonome è oggi possibile, ma occorrerà decidere quali macchine sono adatte per l’automazione e quali competenze saranno necessarie per progettare e gestire questi sistemi.

Wearables & Mobile Technology

La tecnologia indossabile sotto forma di occhiali lavoro, guanti o altri indumenti intelligenti possono aiutare a migliorare la produttività degli operatori, a partire dalla formazione dei prestatori d’opera occasionali o stagionali rendendoli produttivi ed efficienti sin dal primo giorno di lavoro. Occorrerà comprendere quali tecnologie utilizzare all’interno di strutture affollate, rumorose o disturbate (come alcuni impianti) e gestire il cambiamento di strumenti e processi per gli operatori.

Blockchain

Un registro decentralizzato per registrare le transazioni e assicurarne la loro integrità. Si tratta di una tecnologia ancora agli albori e le aziende che vorranno sfruttarlo dovranno rischiare alcuni progetti pilota per comprenderne appieno l’impatto e i benefici.

Driverless Vehicles & Drones

Le risorse necessarie per le attività ripetitive, come lo spostamento di un veicolo in una struttura o l’elevazione di un carrello per l’inventario, possono essere ridotte e automatizzate. Le organizzazioni che si doteranno di questi strumenti dovranno adattare sistemi e processi per integrare in sicurezza i veicoli senza conducente con la presenza di personale.

3D Printing

Grazie alla produzione additiva è più rapido produrre componenti di piccole dimensioni, utilizzando meno materiale e creando il pezzo finito in un unico passaggio. Investire nella ricerca per integrare questa metodologia con gli attuali processi produttivi e sviluppare le competenze per implementarlo efficacemente potrebbe rappresentare le criticità nell’adozione.

Artificial Intelligence

Sviluppare il potenziale dei lavoratori utilizzando l’intelligenza artificiale per eseguire attività routinarie, integrando il riconoscimento vocale con i dispositivi indossabili per sviluppare una forza lavoro più evoluta ed efficace. L’ostacolo all’adozione di queste tecnologie potrebbe essere rappresentato dai movimenti sindacali e dalle norme applicabili nei vari paesi.