Le stampanti 3D diverranno sempre più grandi e polifunzionali, all’evento RAPID + TCT di Pittsburgh Hybrid Solutions Inc e Multiax Internacional presenteranno la più grande stampante 3D al mondo, da 500 metri cubi.

3D Hybrid Solutions nasce dall’idea di trasformare ogni macchina a controllo numerico (CNC) in un sistema ibrido, con l’aggiunta di strumenti AM. Il business si fonda sulla combinazione di tecnologie additive e di sottrazione.

“La produzione ibrida è il futuro dell’AM dei metalli su media e larga scala – spiega Karl Hranka, fondatore di 3D Hybrid Solutions – Il costo infrastrutturale e il valore associato fanno dell’ibrido una conditio sine qua non”.

La maxi-stampante 3D è una macchina ibrida a 5 assi di sistema a controllo numerico targato Multiax. Sebbene grande, la macchina senza nome vanta una grande velocità di stampa, a più di 20 libbre l’ora (poco più di 9kg).

Inoltre gli elementi stampati hanno forma pressoché esatta, ciò richiede la rimozione di molto meno materiale, operabile con macchine a controllo numerico più leggere e precise.

Oltre al gigante ibrido, la compagnia ha annunciato di offrire i propri strumenti di stampa Multi-Metal per qualsiasi CNC, inclusi i mulini a 5 assi ed i torni, personalizzabili per un’ampia varietà di metalli: acciaio inossidabile, nichel, Iconel, ferro, rame, alluminio, titanio e leghe.

L’ampio bacino clienti comprova la solidità degli strumenti 3d Hybrid Solutions, che offrono libertà di progettazione illimitate: “Alcune tra le più grandi forme ideate dall’ingegneria nascono dalla capacità di fornire elementi economicamente sostenibili e composti da materiali diversi – continua Hranka – è la libertà propria dei materiali”.

 

 

 

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento, segui la nostra Redazione anche su Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn