16 Febbraio 2018 - CAD-PLM

Inspire 2018, nuove potenti funzionalità per il software di progettazione di Altair

Altair annuncia la disponibilità della nuova release del software di progettazione. Uno strumento che diventa più potente in termini di funzionalità di progettazione generativa e rapidità di simulazione.

Applicato nelle fasi inziali  di progettazione e per l’esplorazione progettuale di parti in produzione, il software Inspire 2018 consente a progettisti e ingegneri di:

  • Assemblare e simulare rapidamente sistemi meccanici dinamici per risolvere automaticamente i carichi sui componenti del sistema per l’ottimizzazione e l’analisi.
  • Generare proposte di progettazione ottimizzandone il peso per i processi di produzione convenzionali o additivi, grazie alla tecnologia di ottimizzazione della topologia di Altair.
  • Simulare le prestazioni per carichi statici, modalità normali e instabilità di design concettuali alternativi.
  • Esportare direttamente la geometria CAD di Inspire alle stampanti 3D per produrre parti di alta qualità e ad elevate prestazioni.

Inspire 2018 include miglioramenti per:

  • Generare strutture ottimizzate a reticolo o solido-reticolo miste; visualizzare i risultati di simulazione in 3D ed esportare i modelli reticolari in formato di file “.stl” per la stampa 3D.
  • Visualizzare e assegnare in modo interattivo carichi per caricare casi e importare / esportare carichi di progettazione in formato “.csv” con la nuova “tabella di carico casi”.
  • Progettare per la produzione additiva con controlli di forma che contribuiscono a ridurre le sporgenze e creare strutture autoportanti.
  • Ottimizzare automaticamente l’adattamento della geometria CAD PolyNURBS ai risultati di progettazione generativa con il nuovo strumento di adattamento PolyNURBS (vedi video)

La distribuzione di Inspire è prevista tramite la rete di partner di solidThinking e attraverso la comunità di utenti HyperWorks.

 

 

 

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento, segui la nostra Redazione anche su Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn