Categoria: Scenari

Intelligenza Artificiale, quello strano oggetto del desiderio delle aziende italiane

La grande maggioranza dei CEO italiani reputano l’Intelligenza Artificiale un fattore di grande importanza per lo sviluppo del business, ma manca ancora una consapevolezza diffusa sul fenomeno. Gli investimenti maggiori saranno orientati prevalentemente allo sviluppo di nuovi servizi e prodotti (40%) e al raggiungimento di una maggiore efficienza produttiva (36,4%). I risultati della ricerca commmissionata da Sap Italia a The European House Ambrosetti che ha coinvolto i dirigenti di oltre 500 grandi organizzazioni, sia italiane che multinazionali.

Real Time to Market: il business alla velocità di mercato

Time to Market ovvero il tempo che intercorre dall’ideazione di un prodotto alla sua effettiva commercializzazione. E’ un’espressione che raramente si sente usare nelle innumerevoli discussioni che hanno come oggetto la trasformazione digitale. Eppure è proprio il Time to Market che nel corso di questi anni ha condizionato i fondamentali dell’evoluzione tecnologica a supporto della trasformazione digitale. In ogni suo ambito. La velocità che caratterizza il mercato e i consumi necessita di Real Time to Market. Se guardiamo a tutto a quanto è andato affermarsi nell’ultimo decennio ci si può facilmente rendere conto che lo scenario di cui stiamo parlando sta assumendo contorni sempre più definiti.

Produttività, la tecnologia non basta

Siamo nel pieno di una rivoluzione tecnologica. La progressione dell’innovazione ha reso disponibili nuovi fattori abilitanti una rinnovata competitività. Eppure tutto ciò non si è ancora tradotto in un aumento generalizzato della produttività. Gli studi del Fondo Monetario Internazionale evidenziano come negli ultimi dieci anni gli indici di produttività siano peggiorati, un fenomeno che ha interessato e interessa, sia le economie avanzate sia le economie emergenti. E’ una tendenza che ha subito un’accelerazione a partire dal 2008, anno in cui si è innescata la crisi finanziaria globale, ma che comunque si era iniziata ad evidenziare già nel precedente decennio. Un processo che secondo gli analisti è del tutto coerente con le dinamiche che precedono e seguono i fenomeni recessivi più intensi.

La logistica diventa il terreno di coltura ideale per la robotica

I robot diventano più intelligenti, agili e flessibili, e acquisiscono ulteriore importanza nella catena di approvvigionamento. Dai veicoli a guida autonoma ai bracci robotici collaborativi, dai droni ai dispositivi esoscheletrici, la robotica sta portando nuovi livelli di efficienza e produttività nei processi logistici. La tecnologia è in continuo miglioramento. I costi sono in calo e la messa in opera dei robot è sempre più facile. Un recente rapporto della società di analisi del mercato Tractica ha rilevato che il numero di robot in utilizzo  a livello globale nei magazzini crescerà di circa quindici volte nei prossimi 4 anni, passando dai 40.000 del 2016 ai 620.000 nel 2021 e moltiplicando per dieci il valore complessivo che da 1,9 miliardi di dollari arriverà a 22,4 miliardi.

DCS Awards, a Schneider Electric il premio per la miglior innovazione per data center

Assegnato a Schneider Electric il premio per “Innovazione dell’anno per data center”. Il premio riconosce la capacità innovativa che Schneider è riuscita a  portare all’interno delle propria offerta EcoStruxure for Data Center. In evidenza  HyperPod , il sistema di contenimento autoportante progettato per implementare in maniera flessibile e scalabile infrastrutture IT in moduli da 8-12 rack. “Il design innovativo di Hyperpod supporta tutti i tipi di rack attualmente sul mercato, affermano in Schneider. La sua architettura a moduli (pod) include alimentazione, raffreddamento, cablaggio, gestione e contenimento del software integrati, consente di installare rack pre-popolati di dispositivi, riducendo in modo significativo riducendo la complessità e i tempi di messa

Loading