Categoria: Scenari

Autonomous car, il futuribile mercato dell’auto e la visione di Siemens PLM

L’incedere della trasformazione digitale fa da catalizzatore della trasformazione dell’industria dell’Automotive. L’auto di oggi e quella del futuro faranno sempre più riferimento a piattaforme di piattaforme, un ecosistema che favorirà l’accelerazione dello sviluppo di nuove modalità di progettazione e produzione delle macchine. Cosa bolle in pentola in casa Siemens PLM? Quali i possibili scenari che si vanno configurando?

Intelligenza Artificiale, quello strano oggetto del desiderio delle aziende italiane

La grande maggioranza dei CEO italiani reputano l’Intelligenza Artificiale un fattore di grande importanza per lo sviluppo del business, ma manca ancora una consapevolezza diffusa sul fenomeno. Gli investimenti maggiori saranno orientati prevalentemente allo sviluppo di nuovi servizi e prodotti (40%) e al raggiungimento di una maggiore efficienza produttiva (36,4%). I risultati della ricerca commmissionata da Sap Italia a The European House Ambrosetti che ha coinvolto i dirigenti di oltre 500 grandi organizzazioni, sia italiane che multinazionali.

Real Time to Market: il business alla velocità di mercato

Time to Market ovvero il tempo che intercorre dall’ideazione di un prodotto alla sua effettiva commercializzazione. E’ un’espressione che raramente si sente usare nelle innumerevoli discussioni che hanno come oggetto la trasformazione digitale. Eppure è proprio il Time to Market che nel corso di questi anni ha condizionato i fondamentali dell’evoluzione tecnologica a supporto della trasformazione digitale. In ogni suo ambito. La velocità che caratterizza il mercato e i consumi necessita di Real Time to Market. Se guardiamo a tutto a quanto è andato affermarsi nell’ultimo decennio ci si può facilmente rendere conto che lo scenario di cui stiamo parlando sta assumendo contorni sempre più definiti.

Produttività, la tecnologia non basta

Siamo nel pieno di una rivoluzione tecnologica. La progressione dell’innovazione ha reso disponibili nuovi fattori abilitanti una rinnovata competitività. Eppure tutto ciò non si è ancora tradotto in un aumento generalizzato della produttività. Gli studi del Fondo Monetario Internazionale evidenziano come negli ultimi dieci anni gli indici di produttività siano peggiorati, un fenomeno che ha interessato e interessa, sia le economie avanzate sia le economie emergenti. E’ una tendenza che ha subito un’accelerazione a partire dal 2008, anno in cui si è innescata la crisi finanziaria globale, ma che comunque si era iniziata ad evidenziare già nel precedente decennio. Un processo che secondo gli analisti è del tutto coerente con le dinamiche che precedono e seguono i fenomeni recessivi più intensi.

La logistica diventa il terreno di coltura ideale per la robotica

I robot diventano più intelligenti, agili e flessibili, e acquisiscono ulteriore importanza nella catena di approvvigionamento. Dai veicoli a guida autonoma ai bracci robotici collaborativi, dai droni ai dispositivi esoscheletrici, la robotica sta portando nuovi livelli di efficienza e produttività nei processi logistici. La tecnologia è in continuo miglioramento. I costi sono in calo e la messa in opera dei robot è sempre più facile. Un recente rapporto della società di analisi del mercato Tractica ha rilevato che il numero di robot in utilizzo  a livello globale nei magazzini crescerà di circa quindici volte nei prossimi 4 anni, passando dai 40.000 del 2016 ai 620.000 nel 2021 e moltiplicando per dieci il valore complessivo che da 1,9 miliardi di dollari arriverà a 22,4 miliardi.

DCS Awards, a Schneider Electric il premio per la miglior innovazione per data center

Assegnato a Schneider Electric il premio per “Innovazione dell’anno per data center”. Il premio riconosce la capacità innovativa che Schneider è riuscita a  portare all’interno delle propria offerta EcoStruxure for Data Center. In evidenza  HyperPod , il sistema di contenimento autoportante progettato per implementare in maniera flessibile e scalabile infrastrutture IT in moduli da 8-12 rack. “Il design innovativo di Hyperpod supporta tutti i tipi di rack attualmente sul mercato, affermano in Schneider. La sua architettura a moduli (pod) include alimentazione, raffreddamento, cablaggio, gestione e contenimento del software integrati, consente di installare rack pre-popolati di dispositivi, riducendo in modo significativo riducendo la complessità e i tempi di messa

Servitizzazione, il servizio oltre il prodotto

Mentre l’industria manifatturiera torna a crescere e le aspettative dei clienti aumentano, il ruolo degli OEM si sta evolvendo più che mai. L’attitudine dei consumatori passa da “possesso” a “utilizzo” di un bene e costringe i produttori a ridefinire i propri modelli di business. L’industria manifatturiera sta assistendo a un passaggio alla servitizzazione – un termine che ahimé in lingua italiana è davvero improponibile – ma che riassume in sè il concetto di prodotto come oggetto attorno al quale possono essere implementati una serie di servizi. La servitizzazione ha un impatto particolare sul servizio post-vendita o sul servizio fornito dopo la vendita iniziale di un prodotto. Dato che oggi i prodotti sono sempre più “smart” e dotati di sensori

Industry 4.0 e cloud: il matrimonio perfetto

Ci troviamo in un’epoca in cui la tecnologia digitale continua a modificare rapidamente ogni aspetto della nostra vita. Tecnologie come realtà virtuale, blockchain, internet delle cose e big data stanno cambiando il modo in cui viviamo e il modo in cui lavoriamo. La piattaforma a supporto delle nuove tecnologie è il cloud computing, che continua a svolgere un ruolo fondamentale nell’innovazione tecnologica. Il cloud va oggi ben oltre l’archiviazione e la scalabilità di calcolo supportando funzionalità avanzate come elaborazione e analisi di grandi volumi di dati in tempo reale, intelligenza artificiale, apprendimento continuo e automatico. L’avvento di queste nuove tecnologie, altrimenti noto come Quarta Rivoluzione Industriale (o Industria 4.0), dalle fabbriche all’esperienza del cliente. Indipendentemente dal settore, la tecnologia cloud fornirà alle imprese le nuove tecnologie per innovare.

La prospettiva digitale service-based di Fujitsu

Infrastruttura e piattaforme come elementi abilitanti l’erogazione di un servizio. La necessità di un ambiente collaborativo fondato sulla triangolazione di competenze ed esperienze tra fornitori, ecosistema partner e clienti. Al Fujitsu World Tour di Milano va in scena la futuribile dimensione digitale della global IT company.

Beckhoff, tecnologia di automazione come leva per l’innovazione d’impresa

Per la multinazionale tedesca l’obiettivo è aiutare i clienti a migliorare efficienza produttiva e qualità del prodotto così come a definire nuovi processi a supporto di una pluralità di iniziative che vedono una sempre più ampia convergenza tra il mondo dell’Operational Technology e quello dell’Information Technology. Nel corso di Beckhoff Technology Day 2018, NewsImpresa ha intervistato Duilio Perna – nuovo direttore generale della filiale italiana.

Efficienza energetica: un business miliardario

Schneider Electric sfrutta le funzionalità di EcoStruxure, la piattaforma aziendale a supporto dell’IIoT, per promuovere l’efficienza energetica dei propri clienti. Gestisce quasi 40 miliardi di dollari di spesa energetica e l’adozione di questa piattaforma ha consentito una riduzione media del 30% del consumo di energia.

L’acquisizione di Summit Energy completata circa sette anni fa ha consentito a Schneider Electric di aggiungere al proprio portafoglio di offerta non solo EcoStruxure, ma anche una piattaforma di reporting per l’energia e la sostenibilità e per l’analisi e la modellizzazione dei rischi.

Digitalizzazione e tracciabilità

I finanziamenti previsti dal Piano Nazionale Industria 4.0 hanno rivitalizzato la realtà produttiva italiana, permettendo a molte aziende di investire in nuove tecnologie. Il mondo del Food & Beverage, un po’ come tutti gli altri comparti industriali, sta cercando soluzioni per tenere sotto controllo il flusso di informazioni provenienti da tutti gli ambiti della filiera produttiva. Digitalizzazione è una delle parole d’ordine per il 2018: gli end user vogliono macchine che forniscano dati; da una parte quelli relativi alla produzione e alla tracciabilità dei pezzi lavorati e del processo produttivo, dall’altra informazioni sullo status dei componenti per poter effettuare degli interventi di manutenzione preventiva e predittiva.

Il valore della digitalizzazione nel Food & Beverage

Siemens PLM Software è fornitore leader di un’ampia gamma di sistemi e soluzioni per l’industria alimentare, in grado di coordinare in modo ottimale tutti i processi coinvolti, dalla progettazione di un nuovo prodotto, all’ideazione della sua confezione, alla sua realizzazione.

Smart City, come immaginare il futuro

La progressione nella creazione di tessuti urbani ad alto tasso digitale è un fenomeno destinato ad intensificarsi. Secondo un recente studio di Bcc Research, che ha preso in esame 5.000 città medio grandi a livello globale, circa 600, non ultima Milano, dichiarano di volere integrare progetti smart city nei propri piani di sviluppo

Loading