Con un fabbisogno energetico che dovrebbe aumentare di circa il 50% nei prossimi decenni, Schneider Electric si concentra sul modo in cui la connettività IIoT possa supportare le aziende a ridurre il loro impatto energetico e i costi complessivi.

L’accesso a un’energia economica, affidabile e sostenibile è diventato un trend trainante in tutto il mondo. Nel mondo industriale, questo trend incombe principalmente sull’efficienza delle operazioni.

Nei prossimi 20 anni, vedremo, come minimo, un aumento di 1,5 volte del consumo di energia e una contestuale affermazione della volontà di ridurre al massimo le emissioni di CO2.

Durante il Summit sull’innovazione di Schneider Electric, tenutosi di recente a Chicago, è emerso che stiamo assistendo a una massiccia proliferazione di risorse energetiche distribuite e che il modo in cui pensiamo all’efficienza energetica cambierà radicalmente.

La strada da percorrere nell’efficienza energetica sarà sempre più guidata dal mondo connesso in cui viviamo e dalla sua applicazione all’industria, cioè l’IoT industriale (IIoT).  Ogni bene aziendale in grado di poter essere collegato, lo sarà.

Schneider Electric sfrutta le funzionalità di EcoStruxure, la piattaforma aziendale a supporto dell’IIoT, per promuovere l’efficienza energetica dei propri clienti. Gestisce quasi 40 miliardi di dollari di spesa energetica e l’adozione di questa piattaforma ha consentito una riduzione media del 30% del consumo di energia.

L’acquisizione di Summit Energy completata circa sette anni fa ha consentito a Schneider Electric di aggiungere al proprio portafoglio di offerta non solo EcoStruxure, ma anche una piattaforma di reporting per l’energia e la sostenibilità e per l’analisi e la modellizzazione dei rischi.

L’efficienza energetica è un principio guida in tutto ciò che fa Schneider Electric. L’energia è un diritto umano fondamentale e deve essere disponibile per chiunque, in qualsiasi luogo, in qualsiasi momento, in modo sicuro e affidabile.

Tradotto in ambito industriale, Schneider Electric vede sempre più richieste per ridurre il consumo energetico. Gli obiettivi possono essere ricondotti alla volontà di  migliroraree il proprio impatto ambientale o semplicemente per migliorare i propri risultati economici.

All’inizio di quest’anno, Schneider Electric ha avviato una partnership di quattro anni con Sustainable Energy for All (SEforALL), un’organizzazione senza scopo di lucro focalizzata sulla fornitura di accesso universale a energia economica, affidabile, sostenibile e moderna per tutti. Unendo le forze con aziende come Enel, Iberdrola e Philips Lighting, Schneider Electric è coinvolta in vari programmi all’interno della collaborazione incentrata sull’efficienza energetica industriale, l’efficienza degli edifici, l’elettrificazione e altro ancora.