L’ICT Solutions Day è l’appuntamento rivolto a System Integrator, ISP, Reseller e Installatori che quest’anno giunge alla terza edizione: il prossimo 18 maggio a Bologna, presso il Centro Congressi del Royal Hotel Carlton, tornerà l’appuntamento sempre più smart, con l’innovazione firmato Allnet.Italia.

 

L’evento si posiziona come un’importante occasione di confronto che già nel 2016 ha visto la presenza di oltre 300 operatori del settore.

Durante questa nuova edizione 2017, prenderanno parte esperti della digital innovation per condividere dati e tendenze del mercato ICT 2017, con un particolare focus su quattro segmenti: Unified Communications & Collaboration, Networks & Wireless, Cyber Security e Videosorveglianza.

Le cinque sessioni che caratterizzeranno l’evento, saranno volte ad approfondire nuovi scenari e strumenti necessari per orientarsi nella trasformazione digitale. Gli interventi verteranno su come le UCC trasformano il nostro modo di lavorare e fare business e soluzioni mirate atte ad aumentare la produttività, riducendo i costi.

Inoltre importanti novità in materia di Internet of Things e Industry 4.0, per condividere poi best practice per la protezione della privacy dei clienti ed essere pronti per adeguarsi al nuovo General Data Protection Regulation (GDPR).

Infine si parlerà di tutela dai cyber attacchi, alla luce dei dati presentati dall’Osservatorio Information Security & Privacy del Politecnico di Milano. A concludere, la Videosorveglianza che vedrà l’intervento di alcuni dei principali partner di Allnet.Italia in materia di sicurezza.

“Abbiamo voluto conferire a questa edizione tratti sempre più tecnologici, in linea con i più innovativi trend – commenta Emiliano Papadopoulos, CEO di Allnet.Italia -. Pensiamo, infatti, che nel nostro settore, in continuo cambiamento, sia fondamentale un orientamento verso clienti e partner che possa definirsi tempestivo, flessibile e, soprattutto, smart”.

 

 

 

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento, segui la nostra Redazione anche su Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn