Per realizzare il potenziale della quarta rivoluzione industriale, gli interventi umanitari devono trasformarsi, così come hanno fatto i settori manifatturiero, tecnologico, energetico e quello dei servizi.

Adottare innovazioni tecnologiche per ridurre l’impatto in area educativa, far nascere nuove alleanze tra pubblico e privato e aiutare le comunità a diventare più resilienti, migliorandone le condizioni di vita, è fondamentale per la trasformazione del settore umanitario.

Tecnologie innovative al fine di raggiungere le persone: le reti mobili possono favorire un rapido accesso ai contenuti e, combinate con piattaforme ICT, garantire agli insegnanti l’accesso a materiali necessari per l’insegnamento.

Importanti iniziative  fra pubblico e privato per  rafforzare l’accesso ai mezzi di comunicazione e l’informazione durante le emergenze, per ridurre la perdita di vite umane e contribuire positivamente alle azioni umanitarie.

Le organizzazioni che lavorano in prima linea compiono azioni incredibili per ripristinare l’ordine perduto e la connettività è di vitale importanza come cibo, riparo e acqua.

 

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento, segui la nostra Redazione anche su Facebook, Twitter, Google+ o Linkedin