Automazione

L’HMI di Schneider Electric per la “fabbrica 4.0”, apre ad un approccio ispirato alla “situational awareness”: una metodologia che consente agli operatori in campo, di svolgere il loro lavoro riducendo al minimo i possibili errori, migliorando l’operatività in campo. La digitalizzazione in ambito industriale è un fenomeno che incide su tutti gli aspetti del settore: operatività, processi, modelli di business e approccio al mercato. Macchine e linee intelligenti e connesse trasformano l’ambiente di fabbrica in un ambiente che comunica, con un flusso costante di dati, a sostegno sistemi e servizi: dal controlloLeggi l’articolo
Anybus Modbus per KNX e Anybus Modbus verso BACnet sono due nuovi gateway che collegano i dispositivi d’automazione di fabbrica ai sistemi building automation e consentono ai apparecchi industriali, basati su Modbus, di comunicare con i sistemi building che utilizzano KNX o BACnet.   HMS Industrial Networks presenta i suoi nuovi gateway che agiscono da traduttori, consentendo ai dispositivi Modbus RTU, ASCII e TCP di apparire come singoli dispositivi conformi a KNX o BACnet sulla rete building automation. Questo permette il controllo centralizzato in KNX/BACnet e la supervisione di dispositiviLeggi l’articolo
Negli ultimi anni, gli avanzamenti tecnologici hanno reso possibile lo sviluppo di robot mobili autonomi affidabili che possano essere applicati in diversi settori, dalla logistica, alla pulizia, alla sorveglianza, all’agricoltura, ed ogni giorno nascono nuove applicazioni e si sviluppano nuove tecnologie. Un fenomeno che interessa il mondo dei robot per varie applicazioni: industriali, assistenza ai disabili e nel campo della sicurezza. Un nuovo mondo in cui il robot si costruisce in modello del mondo circostante. di Andrea Bonarini AI and Robotics Lab Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria Politecnico diLeggi l’articolo

Ottobre 28, 2016Da NewsImpresaIn Automazione

Motion Control targato Beckhoff

Oltre 200 macchine installate in cinque continenti, alcune delle quali, nonostante abbiano superato la soglia dei 70 milioni di pezzi, continuano a lavorare a ritmi serrati per assemblare e collaudare rubinetti gas per cucine e piani cottura. Sono questi i numeri che meglio inquadrano Beocom, il ultimo progetto è una macchina transfer per la lavorazione meccanica di piccoli particolari completamente equipaggiata con CPU, I/O e motion targato Beckhoff. Cina, Egitto, Turchia, Taipei. E poi ancora Nord America, Sud America, Est Europa. Non c’è azienda del settore ‘bianco’ che non conoscaLeggi l’articolo