In un contesto in continua evoluzione, prima di sviluppare un nuovo prodotto vanno comprese e immaginate le reali esigenze del mercato. Un concetto all’apparenza semplice, ma che richiede una mentalità rivolta all’innovazione e l’utilizzo di tecnologie abilitanti. Altair è pioniera del nuovo paradigma simulazione-progettazione che sta alla base della realizzazione di prodotti di successo.

di Andrea Maria Benedetto, Ceo di Altair Italia

Quante volte ci siamo interrogati sull’impatto che la Digital Trasformation può avere nel processo di realizzazione dei prodotti! Innovazione è diventata la conditio sine qua non della sostenibilità aziendale. Eppure, tradurre il tutto in azioni concrete ha una sua complessità. E’ pertanto utile fare una serie di riflessioni che aiutino a comprendere quali possano essere gli elementi chiave da tenere in considerazione.

La strategia

Ogni trasformazione digitale necessita di una strategia, di un cambiamento del modo di fare quotidiano, di un ripensamento tecnologico, e, soprattutto, del coinvolgimento delle persone. Occorre avere ben chiare, infatti, le opportunità che si aprono di fronte all’implementazione di nuove forme organizzative che al meglio possano sfruttare approcci innovativi allo sviluppo di prodotti, di servizi e di sistemi.

Si deve pertanto tenere presente che una delle tecnologie abilitanti l’innovazione che sta acquisendo una straordinaria importanza risiede nelle applicazioni dedicate alla simulazione del comportamento di singoli componenti,  dell’intero prodotto o, ancora,  di parti o sottoinsiemi di quest’ultimo. Le piattaforme applicative rivolte alla simulazione sono ora in grado di affrontare e risolvere contemporaneamente domini diversi. Di fatto, la simulazione si evidenzia come l’unica strada per poter testare un prodotto nel suo utilizzo reale inserendo la vita utile del prodotto all’interno del ciclo di sviluppo del prodotto/sistema stesso in un’ottica di digital twin funzionale.

 Il nuovo paradigma dello sviluppo prodotto

Sta cambiando il modello di sviluppo prodotto. Si stanno affermando modalità che prevedono una simulazione end-to-end dalle fasi iniziali del progetto per arrivare poi alla definizione della forma funzionale, alla progettazione di dettaglio ed alla gestione del ciclo di vita del bene.

Anche nel settore tecnico di produzione di beni strumentali e prodotti tecnologici per il mercato consumer non si progettano più macchine né tantomeno sistemi multi-tecnologici, bensì soluzioni per problemi tecnologici, tecnici e funzionali. In definitiva, cresce l’attenzione delle aziende verso tutti quei fattori – usabilità, sostenibilità, impatto ambientale e sociale – che sono oggi determinanti per continuare ad assicurare una presenza da protagonisti nel mercato di riferimento.

Simulazione pervasiva

Lo sviluppo prodotto richiede oggi ai progettisti di pensare e prendere in considerazione non solo la semplice funzionalità “locale” dell’oggetto (device) di produzione, ma anche, e soprattutto, l’interazione di quest’ultimo con l’ecosistema di riferimento (non solo con chi ne sarà l’utilizzatore ma con tutti i possibili contesti in cui verrà o potrà venire a trovarsi). Un modello strategico e una modalità operativa – di cui Altair (www.altairengineering.it) può essere considerata un pioniere – basata su un approccio Simulation-driven che permette di innovare il processo decisionale inserendo l’aumentata esperienza e conoscenza del progettista in un contesto informativo e gestionale che supporti decisioni oggettive, circostanziate, comprensibili, tracciabili.

L’obiettivo è mettere a disposizione conoscenze matematiche, fisiche, informatiche, analitiche, alla base di fenomeni complessi, rendendo disponibile all’utente una corretta ed efficace sperimentazione numerica basata su logiche di ottimizzazione multifisiche e multidisciplinari.

L’utente è anche quello che sa percepire il corretto valore della soluzione. In questo senso il simulation-driven design, i suoi metodi e i relativi strumenti sono la solida base per progettare il valore percepito, a partire dal valore intrinseco.

Altair progetta il proprio modello di business e la propria offerta di prodotto avendo come target il valore riconoscibile dai propri clienti diretti e dai clienti dei propri clienti.

Innovare il concetto di Design Thinking inserendo le aspettative dell’utilizzatore, il loro deployment ed achievement all’interno delle primissime fasi del processo di definizione architetturale, concezione e sviluppo è uno dei drivers fondamentali di Altair.