Open Innovation, Industria 4.0 e Futuro del Lavoro: a che punto è l’Italia. Questi i temi centrali di cui si parlerà nella sesta edizione del Technology Forum, che prenderà vita negli spazi di Superstudiopiù in via Tortona, a Milano.

La sesta edizione del Technology Forum si conferma l’appuntamento annuale con la tecnologia e l’innovazione: incontri e approfondimenti, coinvolgendo gli attori chiave di ogni ecosistema per l’innovazione – Ricerca, Finanza, Impresa e Istituzioni – con l’obiettivo di favorire la crescita economica del Paese.

The Next Revolution’ è il titolo dato a questa nuova edizione, che descrive perfettamente il cambiamento dei paradigmi della produzione e del consumo, come esito principale dell’impatto della tecnologia, e ne indaga gli effetti sull’organizzazione della società e del lavoro, alla ricerca dei nuovi fattori determinanti per la crescita.

Il filo conduttore di questa nuova edizione, verrà affrontato attraverso gli interventi di quasi trenta relatori italiani e internazionali, secondo le tre declinazioni che la Community Innovazione e Tecnologia di The European House-Ambrosetti, ha pensato: Open Innovation, Industria 4.0 e Futuro del Lavoro.

I lavori si svilupperanno grazie a sessioni tematiche e dibattiti con i contributi di professionisti ed esperti di riferimento. Inoltre focus sulle politiche regionali per l’innovazione – con il confronto tra le strategie italiane di Lombardia e Campania, e quelle della Città di Barcellona; gli effetti della robotica e dell’intelligenza artificiale sul futuro del lavoro, anche come possibile leva di crescita per l’Unione Europea ed una sessione sull’Industria 4.0, che vedrà a confronto le voci della ricerca, della politica e dell’impresa.

Nel corso degli incontri, sarà presentato anche il Report InnoTech 2017, con l’aggiornamento dell’Ambrosetti Innosystem Index e dell’Ambrosetti Regional Innosystem Index, che misurano la performance dell’Italia e delle sue regioni nel confronto internazionale, e la Survey sulle tendenze dell’ecosistema dell’innovazione in Italia.

 

 

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento, segui la nostra Redazione anche su Facebook, Twitter, Google+ o LinkedIn